Universiadi 2019: Accordo Anac-Commissario straordinario per la sorveglianza sugli appalti

Nell’articolo 1, comma 380 della legge 27 dicembre 2017,n. 205(legge di bilancio 2018) sono state introdotte nuove deroghe al Codice dei contratti relativamente all’Universiade Napoli 2019. Sarà possibile:

  • operare le riduzioni dei termini come stabilite dagli articoli 50 (Clausole sociali del bando di gara e degli avvisi), 60 (Procedura aperta), 61 (Procedura ristretta), 62 (Procedura competitiva con negoziazione), 74 (Disponibilità elettronica dei documenti di gara) e 79 (Fissazione dei termini) del codice di cui al d.lgs. n. 50/2016;
  • ridurre fino ad un terzo i termini stabiliti dagli articoli 97 (Offerte anormalmente basse), 183 (Finanza di progetto) , 188 (Contratto di disponibilità) e 189 (Interventi di sussidiarietà orizzontale) d.lgs. n. 50/2016;ridurre fino a dieci giorni, il termine di cui all’articolo 32 (Fasi delle procedure di affidamento) del d.lgs. n. 50/2016;fare ricorso all’articolo 63 (Uso della procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara) del d.lgs. n. 50/2016 con invito rivolto ad almeno cinque operatori economici e nel caso degli appalti pubblici di lavori con invito rivolto, anche sulla base del progetto definitivo, ad almeno cinque operatori economici.
  • Proprio i riferimento alle Universiadi 2019 di Napoli, il 14 marzo scorso Autorità nazionale Anticorruzione e Commissario straordinario per le Universiadi hanno firmato un protocollo d’intesa per assicurare il rispetto della legalità e scongiurare il rischio di infiltrazioni criminali in vista della manifestazione, che si terrà a Napoli nel 2019.In base all’accordo, firmato dal Presidente Raffaele Cantone e dal Prefetto Luisa Latella, l’Anac darà vita a una vigilanza collaborativa sulle procedure connesse alla realizzazione dell’evento. A occuparsi materialmente dei controlli sarà l’Unità operativa speciale dell’Anticorruzione, composta prevalentemente da militari della Guardia di Finanza, che verificherà in via preventiva la legittimità degli atti di gara sulla scorta di quanto già sperimentato in occasione di Expo 2015 e poi ripetuto con il Giubileo della Misericordia e la ricostruzione pubblica post sisma.L’accordo prevede una verifica degli appalti di lavori, servizi e forniture e per assicurare il rispetto del cronoprogramma, l’Anac avrà a disposizione 7 giorni lavorativi per esprimere eventuali rilievi sugli atti di gara (a monte del procedimento di aggiudicazione) e 15 giorni nei casi di procedure in fase di esecuzione contrattuale (varianti in corso d’opera).Nell’accordo sono stati inseriti i seguenti 10 articoli:
    • Art. 1 – Premesse
    • Art. 2 – Oggetto
    • Art. 3 – Atti sottoposti a verifica preventiva di legittimità
    • Art. 4 – Interventi soggetti a verifica preventiva a campione
    • Art. 5 – Procedimento di verifica preventiva e a campione
    • Art. 6 – Patto di integrità
    • Art. 7 – Comunicazione preventiva delle deroghe
    • Art. 8 – Flussi documentali
    • Art. 9 – Decorrenza e rinvio normativo
    • Art. 10 – Modifiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Clicca sui seguenti link per visualizzare le nostre politiche di Privacy: Privacy Policy, Cookie Policy, Disclaimer

Chiudi